Perché mangio poco e ingrasso lo stesso?

Lo sappiamo, lo sappiamo. L’estate è finita ed è il momento di rimettersi in linea per molti. Ricominciano le corse, gli allenamenti forsennati, la ricerca spasmodica di diete inventate da qualche star del cinema. Eppure, nonostante l’impegno che ci metti, ti ritrovi spesso a chiederti: “perché mangio poco e ingrasso lo stesso?”


perché mangio poco e ingrasso lo stesso

Oggi cercherò di spiegarti perché non mangiare non è la soluzione giusta quando si cerca di perdere peso. Il nostro corpo trattiene dei tratti primitivi, che porta con sé dall’inizio dei tempi. Quando accade qualcosa al suo interno, mette in atto dei comportamenti istintivi, per proteggersi.

Ognuno di noi possiede un certo metabolismo basale: la quantità di energia che ognuno di noi consuma quando è sveglio, a riposo completo. È l’energia che il corpo consuma per mantenere le proprie funzioni vitali: il respiro, la circolazione sanguigna, il sistema nervoso.

Il valore metabolico si esprime in kcal, le famose e tanto temute kcal. Il metabolismo può cambiare in diversi momenti della vita ed in seguito a determinati stimoli. Con l’età, è più veloce: quando si è giovani è più accelerato, mentre man mano che l’età sale tende a rallentare.

perché mangio poco e ingrasso lo stesso?

Può variare anche in base alla composizione corporea: una massa muscolare più estesa tende a bruciare un maggior numero di kcal anche a riposo rispetto ad una massa grassa, che ne brucia di meno. Anche il sesso è una determinante! Gli uomini possono avere un metabolismo più rapido, ma soltanto perché hanno una massa muscolare tendenzialmente maggiore rispetto a quella delle donne.

Importante è anche la tiroxina, l’ormone prodotto dalla tiroide: quando viene prodotta in minor quantità rende l’organismo incapace di bruciare molte calorie.

Una volta presi in considerazione tutti questi elementi, se il problema persiste, occorre prendere in considerazione l’ultimo elemento che può determinare un rallentamento o un’accelerazione del metabolismo: la malnutrizione.

Quando c’è una restrizione calorica, il corpo si ritrova costretto a dover modificare il proprio metabolismo, quindi l’energia di cui ogni giorno ha bisogno per poter svolgere le proprie attività. Attenzione: non è una cosa che avviene immediatamente.

perché mangio poco e ingrasso lo stesso

C’è un primo momento in cui la perdita di peso c’è: il numero sulla bilancia scende. Ciò significa che qualcosa è stato perso, anche se si tratta di peso e non necessariamente anche di grasso corporeo. Man mano che la restrizione (sia chiaro, se eccessiva: se il vostro metabolismo basale, che deve sempre essere misurato da un medico, è di 2000 kcal, e riducete l’apporto calorico a 1200 kcal, quella è una restrizione eccessiva).

Quindi, perché mangio poco e ingrasso lo stesso? Perché quando si perde peso con una restrizione eccessiva, il peso scende perché si perdono liquidi e massa muscolare. Dal momento che, però, è la massa muscolare a permettere un metabolismo più veloce, mangi poco e ingrassi lo stesso perché ti stai sabotando da solo!

Quindi, il nostro consiglio è quello innanzitutto di non cedere alle diete di internet e di rivolgersi ad un medico specializzato. Rallentare il metabolismo è molto semplice, più lento e difficile è accelerarlo!

Articoli simili